Manutenzione moto: pronti per la primavera

Prima di far rombare di nuovo la moto sulla strada dopo il letargo invernale, è bene controllare che sia tutto a posto. La sosta nel box potrebbe aver condizionato alcune situazioni, oppure si è deciso di fare dei cambiamenti prima che cominciasse la stagione invernale e ora va ripristinata. Dunque, vediamo cosa controllare e cosa rimettere a posto per essere pronti a ripartire, e soprattutto come farlo per la propria sicurezza.

Manutenzione moto

Ecco come procedere con la manutenzione della moto prima di rimetterla in strada per la stagione primaverile:

  • Blocchetti elettrici: i maggiori problemi che possono intercorrere dopo l’inverno, possono essere causati dall’umidità associata ad un lungo periodo di inattività. In questi casi la condensa potrebbe mettere fuori uso i contatti elettrici, impedendo il normale funzionamento. Per risolvere il problema, basterà utilizzare un prodotto antiossidante.
  • Batteria: oltre a verificare che temperature rigide e la stessa umidità non abbiano messo fuori uso la batteria, sarà necessario controllare il livello dei liquidi della stessa. Qualora risultino bassi, è bene procedere con l’aggiunta, rispettando sempre i valori indicata dalla casa costruttrice. Se prima dell’inverno avete scelto di staccare i cavi, basterà riattaccarli e sarete pronti a partire.
  • Le gomme: rappresentano uno degli elementi più importanti per la sicurezza, e quindi si deve verificare che siano sufficientemente gonfie. Non solo, devono essere in buono stato e il battistrada deve essere almeno di 1 millimetro.
  • Le lampadine: come per le vetture, anche nelle moto bisogna sempre verificare che le lampadine siano tutte funzionanti, altrimenti sarà necessario procedere con la sostituzione. Fari, frecce e segnalazione dello stop, devono essere tutti perfettamente operativi.
  • La catena: è sempre bene controllare la tensione della catena, almeno una volta al mese. Ogni 15 giorni se si utilizzano spesso strade sterrate o accidentate. Una catena troppo tirata o una poco tirata, possono dare adito a problemi seri in seguito, come la rovina e il malfunzionamento degli organi della trasmissione finale. Nella fattispecie il pignone e la corona.
  • Freni e olio: chiaramente una delle cose più importanti da verificare prima di mettersi in strada con la moto è il sistema frenante. Se non frena come si deve, sarà necessario sostituire immediatamente le pastiglie, anche se queste non sono ancora del tutto usurate. Il livello dell’olio deve essere verificato immediatamente. Laddove non vi siano le indicazioni del livello sul carter, si procederà con il controllo classico attraverso l’asticella che si trova vicino al tappo.
  • Cavetti e guaine: almeno due volte all’anno si devono controllare le guaine esterne che riguardano i cavi dell’acceleratore e quelli della frizione. Devono essere in perfetto stato, senza presentare difetti o segni di piegature o scalfitture. Anche per la frizione si deve verificare che il gioco del cambio sia ben regolato, e che non vi siano particolari problemi di funzionamento.

Conclusioni

Dunque, abbiamo visto cosa fare appena si decide di rimettere in marcia la moto. È importante eseguire questo competo check-up non solo per la salute della moto, ma anche per la propria sicurezza quando si è alla guida del mezzo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi