Assicurazioni: aumentano quelle telefoniche e su internet

Polizza

I prodotti assicurativi sono dei servizi finanziari relativamente moderni, forniti per la maggior parte da alcune grandi aziende del settore, che assorbono la quasi totalità del mercato. Ultimamente, accanto ai grandi gruppi, grazie alla diffusione di internet e dei servizi in rete, si sono affacciate sul mercato una serie di operatori che, gestendo tutte le pratiche online o per via telefonica, sono riuscite a ritagliarsi una buona fetta di mercato. Abbattendo i costi, riescono infatti a fornire servizi molto vantaggiosi e concorrenziali, che hanno costretto le compagnie tradizionali ad adeguarsi, aprendo una vera e propria concorrenza che ha giovato molto all’abbassamento dei prezzi, soprattutto in alcuni settori del ramo assicurativo.

Come sottolineato recentemente su www.regimedeiminimi.com principalmente il settore assicurativo è diviso nel ramo vita e in quello danni. Le polizze assicurative nel ramo danni, tutelano la persona contro eventi, naturali e non, che possono danneggiare sia la persona stessa, sia beni materiali e immateriali appartenenti alla stessa, come auto, moto, casa, conto corrente, risparmi, operazioni finanziarie. In questo settore rientrano anche le coperture assicurative che riguardano i danni provocati dall’assicurato a terzi, come la responsabilità civile.

Le assicurazioni nel ramo vita, coprono l’assicurato contro eventi che ne pregiudicano lo stato di salute, fino all’eventuale decesso dello stesso. In questo caso i beneficiari del premio assicurativo saranno i parenti più prossimi o un intestatario deciso dall’assicurato. Rientrano in questo settore anche le assicurazioni sulla vita, dove viene riconosciuto il premio assicurativo se alla fine del contratto il contraente è ancora in vita. Questo tipo di assicurazioni, vengono inoltre stipulate per prevenire banche e finanziarie nel caso di decesso, perdita del lavoro o malattia grave da parte del soggetto debitore. È il caso, per esempio, delle coperture assicurative a tutela della cessione del quinto.

Molto diffuse, seppur non sempre sottoscritte chiaramente, le polizze assicurative index linked e unit linked, fornite anche da Poste Italiane. Si tratta di polizze vita speculative, dove per esempio con le unit linked, il capitale depositato dall’assicurato, viene investito in fondi speculativi, il cui rendimento genera quello della polizza al suo termine naturale. Bisogna dire che in questo caso è possibile ottenere buoni profitti legati al contratto assicurativo, ma che non ci sono troppe garanzie per il capitale investito, essendo legato al fondo di investimento. È sempre possibile, però esercitare il diritto di revoca, e recedere dal contratto nei tempi e modi stabiliti. Per quanto riguarda le index linked, sono uno strumento ormai quasi sparito dal panorama assicurativo finanziario, essendo assicurazioni usate per comprare obbligazioni e derivati, con un alto profilo di rischio.